MONTAGNA,SOLIDARIETA' E MUSICA SU 5 SENTIERI


image IL QUARTETTO DESUETO al RIFUGIO CARDUCCI. Domenica 14 Luglio 2013. TESTIMONIAL della giornata l'alpinista FAUSTO DE STEFANI. L'incasso della giornata sarà devoluto in solidarietà all'Ambulatorio “GIULIANO DE MARCHI” realizzato in Nepal a Kathmandu nella comunità Kirtipur. ll Quartetto Desueto è una band vittoriese composta da Giacomo Da Ros (basso e voce), Aldo Betto (chitarra), Mauro Da Ros (chitarra e voce), Cesare Ceschin (sax, chitarra e voce) e dal percussionista ladino Max Castlunger. Nel 2010 dopo aver pubblicato il primo album di inediti "Elementi Desueti" il gruppo su idea del grafico Sergio Rosolen, autore tra l'altro delle copertine dei cd del Quartetto Desueto, decide di iniziare un ciclo di concerti, in alcuni luoghi suggestivi: i Cadini di Misurina sulle Dolomiti Bellunesi,le vette Feltrine, la foresta del Cansiglio, il campanile della val Montanaia sulle Dolomiti Friulane e le sorgenti del fiume Meschio nella parte nord di Vittorio Veneto. Visto l'ottimo riscontro di questi appuntamenti il 14 luglio ci sarà una nuova iniziativa: " I CINQUE SENTIERI DELLA MUSICA ” . Un progetto probabilmente mai tentato fino ad ora, ovvero far partire cinque gruppi di persone, ciascuno guidato da un musicista, da cinque punti diversi e con altrettanti itinerari, il tutto nello scenario incantevole delle Dolomiti Orientali. La meta comune sarà il rifugio Carducci sopra Auronzo di Cadore, dove si terrà un concerto alle ore 14 di domenica. L' ulteriore particolarità del progetto sarà inoltre che ogni percorso avrà una modalità di svolgimento a sè stante. Scendendo più nel dettaglio avremo: -un primo percorso che partirà dalle Tre Cime di Lavaredo, accompagnato dal grande alpinista FUSTO DE STEFANI, e sarà un viaggio attraverso le percussioni del mondo; -il secondo gruppo partirà dalla Val Fiscalina, questa escursione sarà intervallata da momenti di lettura e di riflessione musicale legati al mondo della montagna; -il terzo gruppo partirà dalla Val Comelico e si muoverà sulla via ferrata della “Strada degli Alpini” con un mini concerto di basso elettrico in cordata; - un quarto gruppo si muoverà da Auronzo di Cadore attraverso una corsa in salita con accompagnamento musicale sul km e mezzo verticale che separa l'Art Bar Ribotta dal rifugio Carducci; - un quinto gruppo che sempre partendo da Auronzo, ma il giorno precedente il concerto, passerà un notte presso il bivacco “Battaglion Cadore” e raggiungerà il rifugio per la ferrata “Cengia Gabriella” al suono del sax. Il Quartetto Desueto è orgoglioso di avere nel proprio repertorio una canzone scritta espressamente per la band da Andrea Mingardi intitolata "Aria" , nella quale affronta il tema della montagna come luogo per respirare e vivere in una dimensione più umana e sincera. La band assieme all'ideatore del progetto sottolinea inoltre che nelle esibizioni live in quota o nei boschi, utilizza un sistema a batterie ed inverter per alimentare il piccolo impianto di amplificazione necessario per un perfetto equilibrio dei suoni, in questo modo è quindi assicurata la massima ecocompatibilità dei concerti che si possono definire ad “emissioni zero” oltre che privi di rumori di fondo generati da eventuali piccoli gruppi di continuità. Appuntamento dunque al rifugio Carducci domenica 14 luglio alle ore 14 ciascuno col suo viaggio nelle scarpe, anzi negli scarponi...
pubblicata circa 4 anni fa | Autore: Beppe